Incendio nel reparto di psichiatria nell'ospedale Santo Spirito a Lungotevere in Sassia, a Roma. Per cause ancora da accertare, un materasso ha preso fuoco intorno alle 18.55, sprigionando una gran nube di fumo che si è sparsa per tutto il piano. Il reparto è stato evacuato, mentre non sembra ci siano stati feriti causati dal rogo o intossicati. Sul posto i vigili del fuoco, ma le fiamme erano già state spente dagli infermieri intervenuti tempestivamente per evitare che potesse verificarsi una tragedia. S'indaga su cosa sia realmente accaduto e sulla natura dell'incendio. Secondo le prime informazioni il rogo si sarebbe sviluppato mentre sul piano erano presenti pazienti e infermieri: e proprio la loro presenza ha fatto sì che si potesse agire subito senza aspettare l'intervento dei pompieri.

Incendio al reparto psichiatria del Santo Spirito, un materasso ha preso fuoco

Una volta giunti sul posto, i vigili del fuoco hanno effettuato un sopralluogo per verificare i danni riportati dall'incendio nel reparto di psichiatria. Dopo un'attenta ricognizione, l'intero settore è stato dichiarato agibile: è solo questione di tempo quindi, affinché torni operativo come prima del rogo. Fortunatamente sembra che l'incendio non abbia causato grossi danni e che non sia stato grave: motivo per il quale è bastato il solo intervento degli infermieri per placare le fiamme. Bisognerà adesso capire come sia stato possibile che un materasso abbia preso fuoco: se sia stato a causa di un incidente, o se si sia trattato di un atto doloso. Sulla vicenda continueranno a indagare i vigili del fuoco, intanto i pazienti possono tornare in reparto.