Incendio in una palazzina nel centro storico di Roma. Stando a quanto si apprende, l'incendio è divampato in un appartamento al primo piano di un palazzo di vicolo degli Amatriciani, nei pressi del lungotevere Tor di Nona, a pochi passi da piazza Navona e praticamente davanti a Castel Sant'Angelo. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia e la polizia locale. Una colonna di fumo si sarebbe sollevata dal luogo dell'incendio e sarebbe visibile a distanza. Dalle prime informazioni, sembra che alcune persone siano bloccate al terzo piano del palazzo. Evacuati due stabili.

Secondo l'agenzia AdnKronos, in un palazzo attiguo a quello in cui è divampato l'incendio si trova l'appartamento dove vive il presidente della Camera dei deputati Roberto Fico. Il presidente ha lasciato la sua abitazione e, prima di andar via, si è fermato a parlare con i residenti nell'edificio andato in fiamme.

Sempre stando a quanto riferisce l'agenzia, il rogo sarebbe stato causato da alcune candele lasciate accese nella notte. Tre le persone per ora messe in salvo, tra cui una donna con ustioni trasportata fuori dal palazzo con una barella e accompagnata d'urgenza in ospedale. Altre persone sarebbero tuttora bloccate al terzo piano e in attesa di essere messe in salvo. L'incendio è stato domato intorno alle 10 e 15. I vigili del fuoco per ora confermano una donna ustionata e un'altra persona intossicata dal fumo.