Una coppia di genitori esasperati hanno preso una decisione difficile ma necessaria: far arrestare il proprio figlio. Una presa di posizione sofferta ma inevitabile a seguito delle sue continue minacce e richieste di denaro che utilizzava per comprare la droga. La vicenda ha coinvolto una famiglia residente nella zona dei Castelli Romani. La notte scorsa il ragazzo, un 24enne romano, ha fatto irruzione nella casa dei genitori in via San Giacinto in uno stato di alterazione psico-fisica gridandogli contro: "Datemi i soldi" con l'intenzione di acquistare la sostanza stupefacente. Poi, improvvisamente, preso dalla collera, li ha aggrediti. I genitori spaventati hanno cercato di allontanarsi dal figlio e hanno chiuso a chiave la camera da letto, dov'erano custoditi gioielli e oggetti preziosi. Ma ciò non è servito a nulla, perché il ragazzo ha sfondato la porta prendendola a calci e a pugni. Poi il 24enne è sceso in strada e ha danneggiato la carrozzeria della loro auto, per prenderla senza permesso e raggiungere la pizza di spaccio nel quartiere di Tor Bella Monaca.

Figlio violento arrestato dai carabinieri

Secondo le informazioni apprese, si è trattato solo dell'ultimo di una serie di episodi che hanno visto la madre e il padre come vittime di continue estorsioni e minacce. Una situazione che non sarebbe più potuta andare avanti. I genitori del ragazzo hanno chiamato i carabinieri, segnalando quanto appena accaduto. Sul posto sono intervenuti i militari della Compagnia di Frascati che hanno rintracciato il giovane e lo hanno arrestato. Il 24enne è finito in manette e dovrà rispondere dell'accusa di estorsione aggravata e continuata e minacce. Portato in caserma, è stato poi trasferito nel carcere di Velletri, dove si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria.