Forza Nuova contro Mimmo Lucano. Il partito di estrema destra, guidato da Roberto Fiore, ha annunciato che lunedì 13 maggio sarà all'Università di Roma La Sapienza per contestare la presenza del sindaco di Riace a un seminario organizzato dal Dottorato in Storia, Antropologia, Religioni sul tema "Convivenze – Il senso dei luoghi e il senso degli altri. Riace da condividere". La loro intenzione è quella di bloccare la conferenza organizzata nella facoltà di Lettere. "Ancora una volta gli antifascisti sventolano le bandiere commissionate dal padrone Soros e dall'odio verso l'Italia e gli Italiani e ancora una volta c'è SOLO FORZA NUOVA a difesa di Roma e della nazione", fanno sapere tramite un post su Facebook. "Dopo quanto accaduto a Casal Bruciato, dove CasaPound ha potuto minacciare impunita una famiglia rom, adesso dobbiamo assistere pure al teatrino di Forza Nuova che, in cerca di visibilità, dice di voler impedire a Mimmo Lucano di parlare – hanno detto gli studenti della Sapienza a Fanpage.it – Chiediamo al Rettore e ai presidi di facoltà di prendere posizione contro questa buffonata dei neofascisti".

Forza Nuova alla Sapienza, gli studenti: "Alle 12 ad Aldo Moro"

Di fronte alla notizia della venuta di Forza Nuova alla Sapienza, gli studenti hanno lanciato due appuntamenti: un'assemblea pubblica domani alle 15 nella facoltà di Lettere, e un concentramento lunedì 13 maggio alle 11 del mattino al piazzale della Minerva. L'obiettivo è poi spostarsi tutti insieme a piazzale Aldo Moro alle 12, in modo da riempire la piazza e occuparla prima di Forza Nuova. "I fascisti rivolgono il loro attacco non soltanto al personaggio di Mimmo Lucano in sé ma a chiunque costruisce reti di solidarietà attiva – fanno sapere gli universitari in un comunicato – D’altra parte l’ignavia del silenzio istituzionale rende pericolosamente legittima l’iniziativa fascista: l’abbiamo visto in questi giorni non solo con il clima di terrore a Casal Bruciato, con lo stupro avvenuto a Viterbo e al Salone del Libro di Torino dove hanno provato a mascherarsi dietro al nome di una casa editrice, ma anche con le aggressioni quotidiane. Per questi motivi è ancora più necessaria una risposta decisa e determinata delle studentesse e degli studenti".

Forza Nuova contro Mimmo Lucano, Rifondazione: "Questore vieti manifestazione"

E intanto parte la mobilitazione degli studenti dell'Università La Sapienza, che chiederanno alle autorità accademiche di prendere posizione contro le minacce di Forza Nuova. Mentre i partiti di sinistra hanno fatto un appello al questore di Roma per chiedere di vietare la manifestazione. "Quella dei neofascisti è una intimidazione e una provocazione che non può essere tollerata – ha scritto Rifondazione Comunista in una nota – Il questore ha il dovere di vietare questa manifestazione che fa tornare alla memoria le pagine più nere della storia d'Europa. Questi tetri figuri minacciano Mimmo come simbolo dei valori della Costituzione nata dalla Resistenza. Non è accettabile che un uomo come Mimmo debba trovare ad accoglierlo all'università di Roma le minacce dei nipoti di Hitler e Mussolini". E lanciano un appuntamento alle 14 davanti la facoltà di lettere "per accogliere Mimmo con abbracci e applausi".