Turisti a passeggio per i Fori imperiali a Roma (Getty).

Sabato 29 giugno sarà un giorno di svolta per gli appassionati d'arte della Città Eterna, in particolare per i turisti e i cittadini amanti dei Fori Imperiali e del Foro Romano. Tra due settimane sarà infatti possibile visitare entrambi i siti acquistando un solo biglietto, grazie al protocollo d'intesa tra il Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac) e Roma Capitale. È la decisione che arriva dopo mesi di trattative tra il Comune di Roma e il Parco archeologico, con un nuovo percorso che a partire da fine giugno sarà accessibile a tutti, per poter visitare in un colpo solo due delle massime espressioni artistiche e archeologiche della Città Eterna. L'accordo inaugura una stagione sperimentale, che durerà fino al 31 dicembre con l'utilizzazione integrata dell'area del Foro Romano-Palatino insieme ai gettonati Fori Imperiali al prezzo di 16 euro per un singolo biglietto. La notizia è stata accolta con entusiasmo dalla sindaca di Roma Virginia Raggi, che sul proprio profilo Facebook ha espresso tutta la gioia per l'intesa raggiunta: "Oggi è una giornata storica. Grazie a questa intesa tra Mibac e Roma Capitale, restituiamo simbolicamente la chiave di quella porta ai romani, agli appassionati d’arte, ai turisti di tutto il mondo".

Un singolo biglietto per i Fori Imperiali e per il Foro Romano

Un biglietto unico per i Fori Imperiali e per il Foro Romano, al solo costo di 16 euro. Un'intesa raggiunta tra il Comune di Roma e il Parco archeologico, con 4 euro di ogni ingresso che saranno destinati al Campidoglio, mentre altri 9 andranno nelle casse del sito archeologico. I 3 euro rimanenti serviranno come supporto economico per la manutenzione dell'intera area. Per i ragazzi tra i 18 e i 25 anni è previsto un ingresso ridotto a 2 euro, uno che andrà a Roma Capitale e l'altro che invece sarà destinato al Parco.