Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo ha abusato sessualmente di un giovane in provincia di Roma. Si tratta di un 72enne che si è finto un professore universitario e conoscente del nonno di uno studente e lo ha invitato a casa, per poi violentarlo. Per questo i carabinieri di Castel Gandolfo, lo hanno arrestato. Il provvedimento è scattato a seguito di un'indagine partita nei primi mesi del 2019, coordinata dalla Procura di Velletri, che ha iscritto l'uomo nel registro degli indagati e ha disposto nei confronti dell'anziano l'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari. Dalle indagini è emerso che l'uomo ha costretto più volte il giovane a compiere ‘favori sessuali' in cambio della promessa che avrebbe ottenuto un posto di lavoro.

Si finge professore universitario e violenta uno studente

"Vieni a trovarmi, ti aiuto a trovare lavoro" con queste parole il 72enne ha attirato il giovane all'interno della sua abitazione, ignaro di ciò che sarebbe potuto accadere. L'uomo si è progressivamente conquistato la sua fiducia, fingendosi un professore universitario ed ex militare e raccontandogli che conosceva suo nonno. per questo motivo, secondo le sue false intenzioni, aveva promesso di aiutarlo a trovare un lavoro, ma per questo era necessario che andasse a casa sua. Così il ragazzo, adolescente, si era lasciato convincere a varcare quella soglia, dove ad aspettarlo ha trovato il suo aggressore. Una serie di incontri, che si sono protratti nel tempo finché il giovane, dopo circa tre mesi, ha preso coraggio e ha deciso di denunciare l'accaduto, rivolgendosi alle forze dell'ordine. Il 15enne ha raccontato quanto costretto a subire dall'uomo, i militari lo hanno ascoltato raccogliendo tutti gli elementi necessari da inviare in procura per far partire le indagini. Nel corso della perquisizione all'interno dell'abitazione del 72enne, i carabinieri intervenuti sul posto hanno sequestrato materiale informatico sarà sottoposto a ulteriori accertamenti.