Fingeva di essere un ufficiale di polizia giudiziaria e truffava gli allevamenti di cani, spacciandosi per sedicente animalista. Un uomo è stato arrestato dalla Polizia e si trova agli arresti domiciliari per il reato di possesso e spendita di un falso tesserino. È stato fermato a Roma ma operava su tutto il territorio nazionale. Il provvedimento è scattato questa mattina, lunedì 3 dicembre, messo in atto dagli agenti del Commissariato di Frascati, con la collaborazione della Squadra Mobile di Asti. L'uomo ha coinvolto le forze dell’ordine nell'affiancarlo durante perquisizioni e sequestri per i quali non sono state trovate ipotesi di reato nei confronti di allevatori di animali domestici. L'indagato agiva grazie all'aiuto di alcuni veterinari che visitavano gli animali e ne attestavano un cattivo stato di salute, condizione successivamente smentita grazie agli esami condotti da personale qualificato.

Gli animali, poi, venivano sequestrati agli allevatori e affidati ad altre strutture. Le indagini  sono partite dalle denunce degli allevatori e hanno permesso agli agenti di ricostruire la dinamica dell'accaduto e di ricostruire il modo in cui l'uomo agiva. Sono tuttora in corso accertamenti per verificare il collegamento tra i sequestri illegittimi eseguiti, gli affidamenti degli animali presso le strutture indicate dagli indagati e i successivi decessi di alcuni degli animali.