Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha colpito a coltellate un 40enne davanti a una pizzeria facendolo finire in ospedale. I carabinieri hanno arrestato un 48enne di Fonte Nuova, ritenuto responsabile di tentato omicidio. Il ferimento risale al 12 luglio scorso ed è avvenuto nel quartiere di Tor Lupara a Roma ed è scaturito al culmine di una lite in strada, nata per motivi banali i due che non si conoscevano. I militari sono risaliti alla sua identità, lo hanno rintracciato e portato nel carcere di Rebibbia, dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Tivoli.

Le indagini

Le indagini svolte dai carabinieri della Stazione di Mentana e coordinate dalla Procura della Repubblica di Tivoli sono partite immediatamente dopo l'aggressione. Al termine degli accertamenti il giudice per le indagini preliminari ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti dell'uomo e i militari l'hanno resa esecutiva, andandolo a prendere all'interno della sua abitazione. A confermare le responsabilità a carico dell'arrestato, i filmati ripresi dalle telecamere di sorveglianza e le dichiarazioni di alcuni testimoni che hanno assistito all'accoltellamento e che hanno visto l'autore del gesto darsi alla fuga.

La vittima ha rischiato di morire

Secondo le ricostruzioni fatte dagli investigatori, il 48enne ha colpito la vittima con tre fendenti, che gli hanno provocato lacerazioni all'addome e al torace, potenzialmente mortali. La vittima, soccorsa in codice rosso per ferita d'arma da taglio, è stata trasportata all’ospedale Sandro Pertini. Una volta arrivato in pronto soccorso i medici lo hanno sottoposto a un delicato e urgente intervento chirurgico per far fronte a uno pneumotorace e alle lesioni provocate dal coltello, operazione che gli ha salvato la vita, dopo diverse ore di ricovero con prognosi riservata.