Dj Emix (Foto Facebook/Emiliano Mosci)
in foto: Dj Emix (Foto Facebook/Emiliano Mosci)

Estorsione ai danni di un noto dj della movida di Roma, Emix, al secolo Emiliano Mosci, molto conosciuto soprattutto tra i giovani che frequentano i locali della Capitale. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, nel pomeriggio di ieri, hanno arrestato un uomo di 30 anni, anche lui dj, che pretendeva da Emix la restituzione della somma di denaro investita per pubblicare un suo disco di musica techno, progetto poi naufragato. Da quanto si apprende, i fatti sono cominciati nel 2011, quando il 30enne, dopo il fallimento del cd, ha cercato di farsi ridare i soldi da dj Emix: le richieste di denaro sono cresciute col tempo, arrivando a toccare quota 15mila euro.

Emiliano Mosci, stanco delle continue richieste di denaro, ha sporto denuncia contro il 30enne ai carabinieri. Ieri pomeriggio, il dj si è presentato ad un appuntamento con il suo ricattatore in un locale di via Ostiense per consegnargli 1000 euro: a quel punto sono intervenuti i militari dell'Arma, che hanno arrestato il 30enne e sequestrato il denaro. Stando a quanto si apprende, l'estorsore avrebbe avuto un complice, che però è riuscito a dileguarsi e a sfuggire all'arresto.