Le dosi di droga nascoste nelle spazzole per capelli e nel lettore dvd sequestrate dai carabinieri
in foto: Le dosi di droga nascoste nelle spazzole per capelli e nel lettore dvd sequestrate dai carabinieri

Nascondeva la droga nei manici delle spazzole per capelli e nel lettore dvd che aveva in casa, convinto che quei posti segreti gli avrebbero permesso di eludere un'eventuale perquisizione. Ma gli oggetti che contenevano le dosi, già confezionate e pronte per essere vendute nel mercato illegale, comunemente utilizzati nella vita quotidiana, non sono sfuggiti ai controlli dei carabinieri. I militari della della Stazione di Roma Tor Bella Monaca e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati hanno hanno perquisito un'abitazione in via Carlo Labruzzi e hanno arrestato un 22enne romano, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I carabinieri hanno fermato il ragazzo, già noto perché sottoposto all’obbligo di firma in caserma, perché si aggirava con fare sospetto e hanno deciso di controllarlo. Sul posto, i carabinieri hanno trovato due dosi di cocaina nascoste nelle tasche dei suoi pantaloni. Hanno deciso di approfondire il controllo e hanno svolto una perquisizione domiciliare. A casa del 22enne i militari hanno trovato e sequestrato altre 38 dosi della stessa sostanza, per un peso complessivo di circa 43 grammi, nascoste accuratamente all’interno di due manici di spazzole per capelli e all’interno di un lettore dvd e altre 10 dosi di hashish.

Arrestate due persone per spaccio di droga

Le operazioni dei carabinieri sono continuate nel quartiere di Tor Bella Monaca in occasione di una mirata attività di controllo che ha portato all'arresto di altre due persone, oltre al 22enne. Una pattuglia in via dell’Archeologia, ha sorpreso un 28enne romano, già noto alle forze dell’ordine, mentre vendeva un involucro contenente droga a un giovane cliente. I militari sono intervenuti subito e hanno bloccato il 28enne, trovato in possesso di 12 dosi cocaina e 800 euro in contanti, ritenuto il provento dell’illecita attività. Poco più tardi un 43enne romano è stato fermato in strada e dagli accertamenti alla banca dati è risultato destinatario di un’ordinanza di applicazione della misura degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Roma, per aver commesso svariati reati inerenti gli stupefacenti. Dei tre arrestati, due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, mentre il 22enne è stato accompagnato in caserma, dove si trova in attesa del rito direttissimo.