Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Macabra scoperta nella tarda serata di ieri, martedì 14 maggio, a Roma: intorno alle 22, all'altezza del civico 1752 di via Casilina. Riverso su un marciapiede è stato trovato il cadavere di una donna. Secondo le informazioni apprese, si tratta di una 57enne, originaria dell'Ucraina. A dare l'allarme i passanti che si sono accorti del corpo che giaceva a terra apparentemente senza vita e si sono preoccupati che fosse troppo tardi per salvarla. Sul posto, ricevuta la chiamata d'emergenza, sono arrivati i soccorritori del 118, che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sul luogo dell'incidente si sono recati anche gli agenti del Gruppo Casilino della polizia locale di Roma Capitale, che hanno svolto i rilievi scientifici necessari al caso. I poliziotti che stanno investigando sulla morte della donna dovranno ricostruire la dinamica dell'accaduto. Al momento nessuna pista è esclusa e si indaga a tutto campo. Al vaglio le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza presenti in zona.

Donna morta sul marciapiede: forse travolta da un'auto pirata

Dal momento che il cadavere è stato rinvenuto in prossimità delle strisce pedonali, si ipotizza che la 57enne possa essere investita da un'automobile o da un ciclomotore. Forse una pirata della strada l'ha travolta per poi darsi alla fuga. Da un primo esame esterno effettuato sul corpo, si configurerebbe l'ipotesi di un investimento con omissione di soccorso. Con molta probabilità, sul corpo della donna, nelle prossime ore, sarà effettuata l'autopsia, disposta dall'autorità giudiziaria. La salma è stata trasferita al policlinico di Tor Vergata. I risultati degli esami autoptici serviranno a far luce sulle cause del decesso e sull'ora esatta in cui è avvenuto. Per ora è noto che non ci sarebbero testimoni oculari dell'incidente che possano aiutare gli inquirenti nelle indagini.