Un servizio di segnalazione dei veicoli in sosta selvaggia, un filo diretto con la polizia locale di Roma Capitale. A partire dal 1 dicembre 2019 verrà avviata una piattaforma web grazie alla quale segnalare le infrazioni stradali che permetterà la rimozione in tempi brevi di auto e altri mezzi d'intralcio alla circolazione. A comunicarlo il Comune di Roma, come si apprende sul sito, si tratta di un portale aggregatore di diversi concessionari presenti sul territorio. Lo scorso 25 ottobre è stata firmata la Determina dirigenziale e sarà operativo tra un mese. Per la gestione delle operazioni di rimozione dei veicoli il concessionario avrà un canale privilegiato con i vigili urbani attraverso un’applicazione web dedicata.

Appalto piattaforma web rimozione veicoli in sosta

L'appalto avrà una durata di 36 mesi con un importo complessivo di 15,6 milioni di euro. Il concessionario che se lo aggiudicherà dovrà garantire per l’intera durata il servizio richiesto che prevede tempi massimi di attesa stabiliti e la garanzia che venga svolto un servizio di rimozione H24 e in base alle necessità dei vigili urbani. Caratteristica fondamentale del bando è la creazione di una piattaforma telematica, in grado di aggregare i diversi concessionari che svolgono attività di rimozione veicoli.

Contrasto al fenomeno delle doppie file

“La diffusione capillare del servizio permetterà un risparmio di tempo negli interventi, quindi benefici anche in termini di minori impatti sul traffico e inquinamento. Inoltre il concessionario dovrà assicurare che il parco veicolare offerto sia adeguato alla normativa anti-inquinamento. Questo vuol dire mezzi più ecologici” dichiara l’assessore alla Città in Movimento, Pietro Calabrese. “Contrastiamo i fenomeni delle doppie file e della sosta selvaggia con un sistema innovativo. Con questo nuovo servizio assicuriamo una reperibilità capillare dei carri attrezzi e un loro pronto intervento nei servizi su strada svolti dalla Polizia Locale” spiega il direttore generale, Franco Giampaoletti.