Metro A
in foto: Metro A

Non solo le scale mobili (e i relativi problemi di manutenzione). La metropolitana di Roma soffre anche di problemi strutturali. Accade alla fermata Giulio Agricola, sempre sulla linea A, dove secondo quanto riporta il "Messaggero" sarebbero state notate delle crepe sulla volta della struttura, probabilmente provocate da infiltrazioni di acqua piovana e accentuate dalle vibrazioni dovute ai passaggi di veicoli sulla strada soprastante. Si tratta a quanto pare di una situazione che l'amministrazione capitolina conosce già da diverso tempo. I problemi strutturali della fermata metro sono stati oggetto di una riunione che si è tenuta il 29 marzo presso l'assessorato alla Mobilità. Successivamente, il 9 aprile i vigili del fuoco hanno effettuato dei sopralluoghi nella struttura. E il 10 aprile, come testimoniato anche da un tweet della Polizia locale di Roma Capitale, un tratto di via Tuscolana tra via Palmiro Togliatti e via dell'Arco di Travertino è stato chiuso al traffico ai mezzi pesanti per "accertamenti tecnici".

Divieto di transito per tir superiori alle 19 tonnellate

Dopo i controlli il provvedimento è stato prolungato: da due giorni i mezzi pesanti con peso superiore alle 19 tonnellate, eccetto gli autobus, non possono circolare nel tratto in questione, in entrambe le direzioni. Al momento però la chiusura della fermata metro sembra essere stata scongiurata: sarebbe stata la quarta fermata chiusa sulla linea A dopo quelle di Repubblica, Spagna e Barberini. Atac ha comunque assicurato che, in attesa della partenza dei lavori definitivi, interverrà per puntellare provvisoriamente la volta della fermata.