Iniziata la demolizione della Tangenziale Est all’altezza della stazione Tiburtina
in foto: Iniziata la demolizione della Tangenziale Est all’altezza della stazione Tiburtina

È cominciata ufficialmente la fase di demolizione vera e propria del tratto di Tangenziale Est davanti alla stazione Tiburtina di Roma. Per assistere ai lavori oggi la sindaca Virginia Raggi è andata al cantiere insieme all'assessora alle Infrastrutture, Linda Meleo, e all'assessore ai lavori pubblici del II Municipio Gian Paolo Giovannelli. Ieri è stato demolito dalle ruspe il primo tratto di tangenziale, ma "i lavori in realtà vanno avanti da due mesi, che sono serviti per svolgere tutte le indagini preliminari previste dalla legge. Il cantiere non è mai stato fermo, come purtroppo hanno sostenuto i soliti polemisti cercando di allarmare inutilmente i cittadini". Per la sindaca è anche grazie ai cittadini che l'amministrazione è riuscita "a raggiungere questo grande risultato, per riqualificare un territorio e restituirlo ai suoi abitanti. Con loro ci incontreremo anche nelle prossime settimane per disegnare insieme, in modo partecipato, il nuovo assetto della zona. Il grande lavoro della nostra Amministrazione, e in particolare del Dipartimento Lavori pubblici (Simu) consentirà di abbattere un ecomostro e di riqualificare l’intera area a livello sociale e urbanistico".

Abbattimento Tangenziale Est: difficoltà per il traffico in zona

Proprio a causa dei lavori nei giorni scorsi il traffico in tutta la zona è stato pesantemente rallentato, soprattutto nella vicina via Somalia. Intanto le analisi compiute sui materiali della tangenziale hanno escluso la presenza di amianto all'interno della struttura. "Si tratta di un risultato importante, soprattutto per la sicurezza e la salute dei residenti. Questo consentirà di proseguire i lavori nei tempi stabiliti, secondo gli standard di sicurezza e nel rispetto delle normative", ha spiegato la sindaca Raggi.