I cassonetti bruciati in via Circonvallazione Nomentana (Foto carabinieri)
in foto: I cassonetti bruciati in via Circonvallazione Nomentana (Foto carabinieri)

Cassonetti in fiamme nella notte lungo via Circonvallazione Nomentana a Roma. Autore del gesto un 64enne originario di Frosinone, che è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa d'incendio. A dare l'allarme alcuni cittadini che hanno visto l'uomo aggirarsi nei pressi dei cassonetti adibiti alla raccolta della carta posti all'altezza della Stazione Tiburtina con fare sospetto. Portava con sé dei fogli di giornale, ha sollevato il coperchio dei contenitori e li ha gettati dentro. Subito dopo gli ha dato fuoco. Le fiamme si sono sprigionate in breve tempo, con lingue scoppiettanti visibili nel buio e fumo maleodorante. Ricevuta la segnalazione, sul posto sono intervenuti i militari della Stazione Roma Parioli.

Una descrizione dettagliata dell'uomo fornita ai carabinieri dai testimoni che hanno assistito alla scena, ha permesso loro di rintracciare il responsabile in breve tempo. A spegnere le fiamme i vigili del fuoco, che hanno estinto il rogo, scongiurando che potesse crescere e diffondersi nell'ambiente circostante, creando difficoltà alla circolazione o bruciando eventuali auto in sosta. L'uomo è stato fermato ed è finito in manette. Portato in caserma, a seguito di accertamenti è emerso che non era la prima volta ad essere sorpreso nel compiere atti incendiari. Al momento dell'arresto il 64enne aveva una borsa con sé, perquisito, al suo interno i militari hanno trovato un accendino e altri fogli di giornale. Ora si trova in caserma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.