Sette multe in meno di ventiquattro ore a turisti in visita nella Capitale sorpresi a fare il bagno nelle fontane monumentali di Roma. Complice il caldo intenso del weekend di fine giugno ben sette persone hanno pensato bene di refrigerarsi e cercare sollievo alle temperature bollenti in città concedendosi un tuffo nell'acqua cristallina delle bellissime fontane di Roma, famose in tutto il mondo. A ‘pizzicarli' sono stati gli agenti della polizia locale di Roma capitale che hanno notato e fermato i trasgressori delle norme sulla salvaguardia delle fontane monumentali. In particolare i poliziotti hanno fatto sette multe e una denuncia, perché un turista alla richiesta degli agenti, si è rifiutato di fornirgli i propri dati personali.

Turisti fanno il bagno nella Fontana di Trevi

Il primo dei sette episodi risale all'alba di ieri, sabato 29 giugno. Ad essere presa di mira è stata la vasca più famosa del mondo, la Fontana di Trevi, all'interno della quale si è tuffato un 42enne, di nazionalità ucraina. L'uomo, una volta dentro, non contento di godere di un semplice tuffo, ha cercato di arrampicarsi. Sempre a piazza di Trevi, intorno alle 5 di questa mattina, domenica 30 giugno, i poliziotti hanno multato una turista francese per aver immerso i piedi all'interno della fontana. Mentre gli agenti la stavano identificando, un turista americano, sul lato opposto della vasca, all'improvviso si è tuffato in acqua e ha iniziato a nuotare. Anche l'uomo è stato bloccato dagli operanti e fatto uscire dalla fontana. Entrambi sono stati sanzionati.

Turisti fanno il bagno nella Fontana di Piazza Navona

Altre 4 persone sono state identificate e multate poco prima delle 6 di questa mattina, dopo aver fatto il bagno nella Fontana dei Quattro Fiumi a Piazza Navona. Si tratta di due turisti neozelandesi e due ragazze estoni che i poliziotti hanno fermato e multato con per una somma di 450 euro.