Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un autista Atac è stato aggredito da otto ragazzi, tra i quali un 17enne che è stato rintracciato e fermato. L'episodio di violenza è accaduto in via Boccea a Roma, nella serata di ieri, venerdì 20 settembre, poco prima della mezzanotte. A quell'ora i ragazzi erano a bordo dell'autobus, un mezzo della linea 46. Secondo le informazioni apprese i giovani mentre il bus era in movimento hanno azionato per gioco la leva di emergenza delle porte. Accorgendosi del gesto vietato, il conducente – L.I. le sue iniziali, classe 1967 – si è alzato dalla sua postazione ed è uscito dalla cabina, per dirgli che avevano fatto una cosa proibita, probabilmente rimproverandoli. Ma i ragazzi non hanno accettato il confronto con l'autista prendendosi le responsabilità delle proprie azioni, anzi, gli si sono scagliati contro e lo hanno preso a pugni.

Autista preso a pugni

Sono stati momenti di paura per l'uomo, accerchiato e colpito, da diverse mani. Terminata la violenza e lasciandolo a riverso a terra, gli otto ragazzi sono scesi dal mezzo dandosi alla fuga per non essere scoperti. Ricevuta la chiamata d'emergenza, subito si è attivata la macchina dei soccorsi: sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 che ha soccorso l'autista e lo ha trasportato in ospedale. Arrivato al pronto soccorso, è stato affidato alle cure dei medici che lo hanno sottoposto agli accertamenti necessari a caso. Ha riportato la rottura del naso per le percosse ricevute. Il paziente ha ricevuto trenta giorni di prognosi.

Raggi: " Roma non tollera violenza"

Sul caso indagano gli agenti della Polizia di Stato che stanno lavorando per risalire ai responsabili dell'aggressione. Appresa la notizia, l'azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico capitolino ha condannato il gesto: "Atac esprime ferma condanna per l'aggressione avvenuta stanotte ai danni di un proprio conducente, al quale l'azienda esprime la massima solidarietà. Certi comportamenti sono assolutamente inaccettabili". Sull'episodio è intervenuta con una dura critica anche la sindaca Virginia Raggi: "Esprimo solidarietà all'autista da un gruppo di otto ragazzi. Sono episodi inaccettabili e vergognosi. Roma non tollera la violenza" si legge sul profilo Twitter della prima cittadina.