Allarme nella notte in via Vetulonia, nel quartiere Appio Laino di Roma, dove gli abitanti sono stati svegliati da un forte bruciore agli occhi e alle vie respiratorie. La vicenda è accaduta tra giovedì 13 e venerdì 14 giugno e ha coinvolto i residenti di un palazzo, che si trova al civico 18, proprio quello in cui abitava l'ex capitano giallorosso Francesco Totti. A dare l'allarme sono stati i condomini, preoccupati da ciò che sembrava essere la sensazione di malessere provocata da una presunta sostanza tossica, cosa nello specifico ancora non è chiaro. Tra le ipotesi c'è quella che sia stato spruzzato un antiparassitario. Sul posto, ricevuta la chiamata d'emergenza, sono intervenuti prontamente i vigili del fuoco, con il mezzo Nbcr (nucleare-batteriologico-chimico-radioattivo) in grado di rilevare sostanze tossiche e analizzarle, a seguito della segnalazione arrivata intorno alle 24.30. Come riporta Il Corriere della Sera, i soccorritori hanno evacuato l'intero palazzo per precauzione. Presenti, per eventuali feriti o intossicati, anche diverse ambulanze, con il personale sanitario pronto ad intervenire in caso si fosse rivelato necessario.

Neonata in ospedale

I vigili del fuoco, che sono entrati in azione indossando tute isolanti, hanno svolto un sopralluogo sul campo, conducendo diversi accertamenti attraverso delle rilevazioni all'aria, ispezionando interamente la struttura, senza tralasciare nessun ambiente. Analisi che serviranno a capire di che genere di sostanza si tratti e da dove provenga. Secondo le informazioni apprese non ci sarebbero feriti, mentre le persone soccorse per bruciore agli occhi e alle vie respiratorie non sono gravi. A finire in ospedale una neonata, trasportata in via precauzionale all'ospedale San Giovanni, ma sta bene. Sono in corso gli accertamenti per cercare di risalire alla sostanza e alla sua provenienza.