Foto dal profilo Facebook di Valeria Rusconi
in foto: Foto dal profilo Facebook di Valeria Rusconi

Allarme bomba nella redazione romana de La Repubblica in via Cristoforo Colombo. A renderlo noto il sito web del quotidiano che pochi minuti dopo le ore 19 ha pubblicato un avviso ai lettori: "Il sito di Repubblica ha dovuto momentaneamente sospendere gli aggiornamenti a causa di un allarme bomba nella redazione di Roma. Il palazzo è stato evacuato. Vi terremo aggiornati". Ad informare della presenza di un ordigno all'interno del palazzo de La Repubblica una telefonata anonima arrivata ai carabinieri. Immediatamente i militari si sono attivati per recarsi sul posto per far fronte all'emergenza, avvisando anche la Polizia di Stato.

Falso allarme bomba nella redazione La Repubblica Roma

L'allarme è rientrato dopo circa cinquanta minuti, non è stata trovata nessuna bomba. Giornalisti e personale sono tornati nel palazzo, terminate le operazioni di bonifica che hanno dato esito negativo. Scattato l'allarme, si sono recati verso le uscite e sono rimasti in strada per circa un'ora, in attesa di novità da parte dei militari, mentre entravano all'interno dell'edificio. Sul posto sono intervenuti gli artificieri insieme a vigili del fuoco, Polizia di Stato e carabinieri, che hanno lavorato per verificare effettivamente se fosse presente un ordigno esplosivo. Hanno perlustrato da cima a fondo l'intero edificio, controllando tutti i piani e tutte le stanze con l'aiuto delle unità cinofile. "Siamo in strada. Le forze dell’ordine stanno setacciando la redazione. Chiamati anche i cani anti-bomba" scrive su Facebook la giornalista Valeria Rusconi.