Frame dal video di ’Riprendiamoci Roma’
in foto: Frame dal video di ’Riprendiamoci Roma’

Un autista Atac alla guida di un autobus con il cellulare in mano mentre viaggia per le strade di Roma. A riprendere le immagini è stato un passeggero che, senza farsi vedere, ha attivato la fotocamera del telefonino e ha immortalato il conducente mentre stava infrangendo le regole del codice della strada. Il video è stato pubblicato sulla pagina Facebook ‘Riprendiamoci Roma' e ha provocato numerose polemiche tra gli utenti per il gesto pericoloso del conducente del mezzo adibito al trasporto pubblico. Non è chiaro se le riprese siano di questi giorni: nel post c'è scritto che risalgono a ieri, giovedì 28 febbraio e che l'autobus si trovava in via dei Cerchi all'altezza del civico 173, poco distante da Porta Capena e nei pressi della stazione della metro B Circo Massimo. Tantissimi i commenti che hanno provocato una vera e propria polemica. Un collega ha scritto: "Non voglio difenderlo, al contrario condanno il gesto e mi arrabbio. Voglio dire solo che escono solo questi video su di noi perché fa più notizia l'autista al cellulare che un autista picchiato o ingiuriato". Subito sono scattate le polemiche di chi, a bordo degli autobus della Capitale ci viaggia tutti i giorni. "I conducenti dei mezzi di servizio adibiti al trasporto pubblico hanno il dovere di stare attenti e di guidare con la massima prudenza perché trasportano persone, non cose" ha commentato R. Un'altro utente ha scritto: "Se l'autista ha un'emergenza può chiamare o mandare messaggi alla fermata al massimo, meglio quando arriva al capolinea".

Gli amministratori della pagina hanno commentato, facendo riferimento ai pericoli verso i quali si va incontro distraendosi mentre si è al volante: "Quante disgrazie sono avvenute per usare il cellulare mentre si guida? Se lo facciamo noi in macchina, anche se fermi a un semaforo becchiamo multe salate. Questo signore se lo ha fatto questa volta è probabile che lo faccia spesso. Rovinargli il lavoro no, ma almeno una bella multa da parte dell'azienda, servirebbe" E hanno precisato: "Pubblicando questo video non vogliamo condannare un’intera categoria. Ci sono tantissime persone che vogliono lavorare e lo fanno bene. L’autista di un notturno che ha fermato il bus parlando con una ragazza che stava per farla finita e non è il solo. Ma i colleghi dovrebbero prendere le distanze da questi episodi e non giustificarli".