Avrebbe accoltellato due fidanzati in strada a Roma, ferendoli gravemente. Questa l'accusa nei confronti di un quarantaquattrenne romano, senza fissa dimora e con precedenti, che i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno fermato per tentato omicidio e porto abusivo di oggetti atti ad offendere. I militari lo hanno raggiunto nella notte, in via del Forte Prenestino, nella periferia della Capitale. Ora si trova nel carcere Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, in attesa dell'interrogatorio per la convalida del fermo.

Due fidanzati accoltellati

I fatti risalgono alla tarda serata di sabato 9 novembre. Vittime dell'accoltellamento due ragazzi di 28 e 27 anni, romani, che convivono insieme. Secondo le informazioni apprese al momento dell'accaduto la coppia stava passeggiando in strada, una serata tranquilla di un fine settimana come un altro, quando, improvvisamente, un uomo l'ha raggiunta. L'aggressore ha estratto un coltello e li ha colpiti, ferendoli gravemente all'addome per poi darsi alla fuga.

Fidanzati ancora ricoverati con prognosi riservata

I due poi sono corsi verso l'auto e hanno raggiunto il pronto soccorso dell'ospedale Sandro Pertini. Arrivati nel nosocomio di via del Monti Tiburtini, i medici si sono presi cura di loro e, constatando che entrambi avevano importanti ferite da taglio, li hanno sottoposti a un intervento chirurgico d'urgenza. Usciti senza complicazioni dalla sala operatoria, sono stati ricoverati con una prognosi riservata non ancora sciolta, a distanza di cinque giorni. Da quanto si apprende, le loro condizioni sono gravi ma fortunatamente non rischiano la vita.

Indagini in corso

I carabinieri hanno fermato il presunto aggressore nel giro di pochi giorni, ma sono in corso le indagini per risalire al movente dell'accoltellamento. Non è chiaro infatti il motivo per il quale il quarantaquattrenne si sarebbe scagliato contro di loro.