Il "Cinema in piazza" torna a colorare le vie della capitale grazie ai ragazzi del "Cinema America", che dal prossimo 1 giugno porteranno a San Cosimato (Trastevere), alla Cervelletta e al Porto di Ostia le pellicole che hanno reso grande la filmografia italiana e estera. Oltre 100 notti di proiezioni e di incontri insieme a ospiti di livello internazionale, con l'ingresso all'evento totalmente gratuito. Nel corso delle serate si alterneranno molti film in tre diverse arene, con tre schermi sparsi nelle piazze della città: oltre 8mila metri quadrati interamente dedicati ad attività culturali, con circa 3mila posti a sedere per poter assistere comodamente agli spettacoli. Piazza San Cosimato sarà un cinema all'aperto per tutta l'estate, dal 1 luglio fino alla fine di agosto. I ragazzi del Cinema America passeranno anche per il Porto Turistico di Ostia dal 22 giugno al 27 luglio, mentre resteranno al Parco della Cervelletta a Tor Sapienza dal 13 giugno al 28 luglio. Molti gli ospiti internazionali, da Jeremy Irons che sarà a Trastevere per ‘Io ballo da sola' per omaggiare Bernardo Bertolucci, fino alle retrospettive dedicate ad Alfonso Cuaron, Kim Ki-Duk e Wes Anderson.

Zingaretti soddisfatto: "Tutto questo è una bomba di energia"

Il programma è stato presentato questa mattina alla WeGil dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dal presidente dell'associazione "Cinema America" Valerio Carrocci, insieme al vicesindaco di Roma Luca Bergamo. Non sono mancate le polemiche durante la conferenza di introduzione, con Carrocci che ha sottolineato il fatto che "per la prima volta dopo quattro anni il Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac) non patrocina la nostra manifestazione". Carrocci ha inoltre sottolineato che le richieste per il patrocinio erano state inoltrate nei tempi previsti, ma la proposta non è stata ascoltata dal Mibac. Nonostante tutto Carrocci ha ringraziato la Regione Lazio e il vicesindaco di Roma, con Zingaretti che si è detto soddisfatto di questo accordo raggiunto: "Sono contento perché noi sosteniamo da sempre questa esperienza che via via è cresciuta e oggi è una bomba di energia positiva per la cultura romana". Dello stesso avviso Bergamo, che ha sottolineato l'intento di lavorare insieme al segretario del Partito Democratico: "Noi regolarmente discutiamo con Zingaretti e troviamo spesso delle convergenze questo è un fatto e si vede tutti i giorni".