Una banale lite, gli insulti all'autista e poi il pugno contro il vetro divisorio in plexiglass che separa la cabina conducente dal resto dei passeggeri. Una discussione per futili motivi è degenerata a tal punto che un 18enne, poi denunciato dagli agenti del commissariato Casilino, si è scagliato contro la donna, prendendosela con la cabina divisoria. L'episodio è accaduto nella serata du martedì 16 giugno sulla linea bus 040 di Roma Tpl: in mezzo, in transito a Lunghezza, è stato fermo per quasi un'ora in via Giovanni Luigi Gallesi. Sul posto sono giunti i poliziotti: una volta accertato che il ragazzo aveva aggredito verbalmente l'autista e aveva sferrato un pugno sulla cabina divisoria, lo hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio.

Aggredisce verbalmente autista Roma Tpl, denunciato 18enne

Non si conoscono i motivi della lite tra l'autista e il ragazzo. Certo è che la reazione del 18enne è stata molto violenta, tanto che gli è valsa una denuncia a piede libero per aver impedito all'autobus di muoversi per quasi un'ora. La donna aggredita non si è fatta nulla, gli agenti l'hanno trovata impaurita ma illesa. Dopo la denuncia del ragazzo, ha potuto continuare il turno di lavoro. Disagi ovviamente anche per gli altri passeggeri che si trovavano sul bus insieme al 18enne.

Le aggressione agli autisti di bus

Nel corso degli ultimi mesi sono numerosi gli autisti di bus che sono stati aggrediti da passeggeri esagitati e violenti. Alcuni di loro sono anche finiti in ospedale a causa della gravità delle ferite riportate. La maggior parte delle aggressioni avviene negli orari serali e notturni, ma non è raro che succeda anche durante il giorno.