Un ragazzo di 17 anni è stato accoltellato all'addome e al petto da un giovane di 25 anni per motivi ancora da chiarire. Il tentato omicidio si è consumato nei pressi della stazioni Termini, il ferito è stato soccorso d'urgenza e portato in codice rosso al Policlinico Umberto I di Roma, dove è stato operato. Si trova tutt'ora in prognosi riservata. L'aggressore, già noto alle forze dell'ordine, è stato invece arrestato con l'accusa di tentato omicidio e portato nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. L'episodio è avvenuto nella tarda serata di ieri, nei pressi della stazione Termini, intorno alle 20.30. Il minorenne si trovava con un gruppo di amici quando ha incontrato il 25enne, che improvvisamente ha aggredito il giovane con un coltello da parmigiano, colpendolo al petto e all'addome. Poi, ha tentato di colpire un'altro ragazzo, che fortunatamente è riuscito a sottrarsi alla sua furia. A quel punto il 25enne è fuggito a piedi, cercando di far perdere le sue tracce.

Accoltella 17enne, arrestato in fast food di Termini

A indagare sul tentato omicidio, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro, che hanno rintracciato l'aggressore poco meno di 24 ore dopo. I militari sono riusciti a identificarlo grazie alla visione di alcune telecamere di sorveglianza poste nella zona e ai testimoni presenti sulla scena. Il 25enne si trovava in un noto fast food di via Giolitti quando è stato raggiunto dai militari e portato in caserma. Dopo averlo perquisito, hanno trovato e sequestrato il coltello usato per colpire il 17enne il giorno precedente e gli abiti indossati al momento dell'aggressione. Il ragazzo arrestato è un giovane incensurato e domiciliato a Roma, che ora si trova nel carcere di Regina Coeli. Dovrà rispondere delle gravi accuse di tentato omicidio aggravato continuato e porto abusivo di arma bianca.