Rogo nel parco regionale dell’Appia Antica
in foto: Rogo nel parco regionale dell’Appia Antica

Rogo di rifiuti speciali all'interno del Parco Regionale dell'Appia Antica, tra i resti e i monumenti di epoca romana. A fare da sfondo all'incendio, infatti, come si può notare dalle fotografie diffuse dai carabinieri, c'è l'acquedotto romano. Un uomo, un operaio romano di 60 anni, è stato arrestato dai carabinieri della Stazione Roma Appia. È accusato di aver dato alle fiamme diversi rifiuti speciali all'interno del parco.

Operaio arrestato per combustione illecita di rifiuti speciali

Nel corso della mattinata di ieri, lunedì 17 febbraio, i carabinieri hanno notato una colonna di fumo all'interno del parco mentre percorrevano via del Quadraro. Hanno deciso di verificare quanto stava accadendo e, una volta arrivati all'interno dell'area verde, i militari hanno sorpreso l'operaio mentre incendiava scarti di mobili di legno e rifiuti di altro genere. Come detto, l'uomo è stato arrestato dai militari con l'accusa di combustione illecita di rifiuti speciali. I carabinieri hanno quindi domato le fiamme, messo in sicurezza la zona, e hanno accompagnato l'uomo in caserma, dove sarà trattenuto in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo. Non sono chiari i motivi che hanno spinto l'operaio a disfarsi

Il rogo all’interno del parco regionale dell’Appia Antica 
in foto: Il rogo all’interno del parco regionale dell’Appia Antica