Vigili del fuoco a lavoro a Rocca Di Papa
in foto: Vigili del fuoco a lavoro a Rocca Di Papa

Sta meglio la bimba di 5 anni rimasta coinvolta nell'esplosione del municipio di Rocca Di Papa di lunedì 10 giugno. La piccola, stando a quanto comunica l'ospedale pediatrico Bambino Gesù, è stata dimessa dalla terapia intensiva ed è in buone condizioni dopo l'operazione subita. Per questo i medici dell'ospedale nel pomeriggio di oggi hanno sciolto la prognosi e trasferito la paziente. La bambina, trasportata in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale pediatrico romano, martedì è stata sottoposta a un intervento di chirurgia maxillo-facciale per una frattura all’orbita oculare.

Rocca Di Papa, il bilancio dei feriti

Oltre alla bimba sono rimasti gravemente feriti anche il sindaco del comune di Rocca Di Papa, Emanuele Crestini, e il delegato comunale Vincenzo Eleuteri. Crestini ha riportato ustioni sul 34 per cento del corpo e, stando all'ultimo bollettino medico disponibile, era "assistito in ventilazione meccanica". Eleuteri ha invece ustioni sul 44 per cento del corpo. Complessivamente sono stati quattro i pazienti ricoverati presso il centro Grandi Ustionati dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma. Arrivati tutti in codice rosso, avevano riportato ustioni di  secondo grado profondo e terzo grado su una superficie corporea compresa tra il 11% e il 44%. In totale l'esplosione che si è verificata al comune di Rocca Di Papa ha causato il ferimento di 16 persone, alcune delle quali sono state visitate e medicate direttamente sul posto dai medici del 118.