Foto di repertorio
in foto: Foto di repertorio

Momenti di paura per una mamma di Piedimonte San Gennaro, in provincia di Frosinone, dove sua figlia, una neonata, stava per morire soffocata a causa di un rigurgito in culla provocato dal latte. L'episodio, che sarebbe potuto culminare in tragedia, si è concluso con il lieto fine, grazie all'immediato intervento del personale sanitario del 118. I fatti sono accaduti nella giornata di ieri, mercoledì 20 febbraio, alle porte di Cassino, dove la bimba abita insieme ai genitori. Secondo le informazioni ricevute, la neonata stava dormendo, quando la mamma si è accorta che qualcosa non andava, perché la bambina non riusciva a respirare, si è subito allarmata e ha chiamato il 118 per chiedere aiuto. Nel frattempo la donna con la piccola in auto, si è messa in marcia per raggiungere il pronto soccorso dell’ospedale di Cassino.

Ma sulla via Casilina è arrivata l’ambulanza e gli operatori del 118, data la gravità del caso, le hanno praticato immediatamente la manovra di disostruzione pediatrica delle vie aeree in strada, che ha aiutato la piccola a respirare. Sul posto, sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Piedimonte San Germano, che hanno scortato i mezzi fino all’ospedale. Una vera e propria corsa contro il tempo che ha permesso alla bimba di salvarsi e di scongiurare il peggio. La piccola, dopo aver ricevuto le cure necessarie al caso, sta bene ed è tornata a casa con i genitori.