Un dietro front sulla decisione della giunta Raggi di realizzare una discarica permanente a Monte Carnevale. È quanto espresso all'unanimità dal consiglio del XII municipio di Roma che esprime "la netta contrarietà all'individuazione di qualsiasi sito che potrebbe essere indicato nel territorio della Valle Galeria e impegna la presidente Silvia Crescimanno e la giunta a chiedere la revoca della delibera dello scorso 31 dicembre. L'atto è stato approvato all'unanimità oggi, durante un consiglio municipale straordinario. La minisindaca pentastellata è direttamente interessata dalla questione in quanto Monte Carvevale si trova a pochi chilometri dall'ex discarica di Malagrotta, che ricade proprio nel XII municipio gianicolense.

Il Campidoglio esaminerà i dossier

Nel frattempo fa sapere il Campidoglio in una nota, i dipartimenti competenti di Roma Capitale hanno ricevuto i dossier relativi alla realizzazione di un sito di smaltimento in località Monte Carnevale. Gli uffici valuteranno eventuali motivi ostativi, ossia che possano essere da ostacolo per la realizzazione di quanto stabilito nella delibera dello scorso dicembre: realizzare una discarica permanente nell'ex cava di sabbia e ghisa del municipio XI, dove Roma possa conferire i rifiuti urbani.

Sabato la manifestazione dei cittadini della Valle Galeria

Nel frattempo cittadini e comitati della Valle Galeria sono sul piede di guerra e sabato 11 gennaio scenderanno in strada in migliaia, per manifestare contro una discarica a Monte Carnevale. Una manifestazione pacifica e aperta a tutti ma, avvertono gli organizzatori – dove non saranno ammessi comportamenti violenti né simboli politici". Tante le istituzioni, i comitati e i cittadini che hanno dato la loro disponibilità e solidarietà all'iniziativa, da Tragliatella a Fiumicino, fino a Colleferro, che il 15 gennaio vede la chiusura, dopo vent'anni di attività, della discarica di Colle Fagiolara.