foto di repertorio
in foto: foto di repertorio

A Rieti un uomo ha aggredito il padre e lo ha preso a calci e a pugni. Poi ha addirittura tentato di gettarlo giù dal balcone di casa. Stando a quanto riporta il Messaggero, il responsabile è A.M., queste le sue iniziali, un 46enne residente a Forano che già si trovava agli arresti domiciliari perché accusato di lesioni e danneggiamenti e resistenza a pubblico ufficiale. Secondo quanto ricostruito, ieri pomeriggio ha aggredito, per l'ennesima volta, i genitori. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile di Poggio Mirteto, che hanno bloccato l'uomo e lo hanno ammanettato. L'uomo è stato accompagnato all'ospedale San Camillo De Lellis di Rieti e in seguito sarà trasferito in carcere. Le accuse nei suoi confronti, che si sommano ai reati per cui già è stato condannato, sono di maltrattamenti e lesioni personali.

A Roma lite per il rombo di una moto: tre arresti

Lite condominiale a Torpignattara, Roma, sfociata in una violentissima rissa che ha coinvolto tre romani, un 40enne e moglie e marito, un 52enne e un 46enne. L'accusa nei loro confronti è di rissa aggravata. La lite sarebbe scoppiata perché la coppia avrebbe accusato l'altro perché sarebbe rientrato con la sua motocicletta facendo troppo rumore mentre parcheggiava. I tre hanno cominciato a picchiarsi e la rissa è stata sedata solo grazie all'intervento dei carabinieri, avvertiti da alcuni vicini di casa dei tre. I militari della stazione di Torpignattara sono intervenuti sul posto e hanno bloccato i tre litiganti.