La riapertura del Roseto comunale di Roma (La Presse)
in foto: La riapertura del Roseto comunale di Roma (La Presse)

Il Roseto comunale di Roma ha riaperto al pubblico con l'avvio della fase 2 dell'emergenza coronavirus. La visita nell'area verde ai piedi dell'Aventino è un appuntamento irrinunciabile per gli amanti della natura e ogni anno stagionalmente accoglie tantissimi visitatori. Un'apertura in ritardo quella della primavera 2020 rispetto alla tradizionale data del 21 aprile, che cade proprio nel giorno in cui si celebra il Natale di Roma, a causa delle misure restrittive messe in atto dal Governo con il lockdown, per fronteggiare la diffusione dei contagi durante la fase acuta dell'epidemia. Il Roseto comunale, in via di Valle Murcia resterà aperto fino al 14 giugno, l‘ingresso è gratuito, dal martedì alla domenica, dalle ore 08.30 alle ore 19.30. Per visitarlo è obbligatorio indossare la mascherina. Per evitare assembramenti e mantenere le distanze di sicurezza, l’ingresso è contingentato. Sarà accessibile l’area delle collezioni, temporaneamente sospese le visite guidate.

Il Roseto comunale di Roma: oltre mille varietà di esemplari provenienti da tutto il mondo

Il Roseto Comunale di Roma ospita oltre mille varietà di esemplari provenienti da tutto il mondo e da varie epoche storiche, come le specie primordiali, o ‘rose botaniche', che risalgono a 40 milioni di anni fa. Tra le ospiti più interessanti da ammirare vi attendono la rosa verde (Rosa Chinensis Virdiflora), la bellissima rosa fetida (Rosa Foetida), la rosa il cui fiore cambia colore variando dal rosso al giallo fino al cremisi (Rosa Mutabilis) e molte altre. "Il Roseto di Roma è un’eccellenza curata dagli operatori del Servizio Giardini che hanno acquisito una profonda conoscenza storica e manutentiva di queste magnifiche piante. Una pratica gestionale efficace per un giardino eccezionale che vogliamo preservare e tutelare – ha commentato l’Assessora alle Politiche del Verde, Laura Fiorini – Passeggiare tra i suoi viali è di per sé un’esperienza sensoriale unica, tra sfumature di colori e aromi particolari. Invitiamo tutti a fare una visita al Roseto comunale nel rispetto delle precauzioni dettate dall’emergenza in corso".