siringa – foto di repertorio
in foto: siringa – foto di repertorio

Per rapinare e minacciare i ragazzini del quartiere Cinecittà di Roma, utilizzava una siringa usata. Un 39enne era diventato l'incubo della zona e solo grazie alla denuncia presentata da un giovane di 16 anni gli investigatori sono riusciti a risalire alla sua identità. Si tratta di un romano, disoccupato e con precedenti. Secondo i carabinieri è lui l'autore di diverse rapine messe a segno nell'ultimo mese nel quartiere. Le vittime sarebbero tutte minorenni.

In seguito alle indagini coordinate dal procuratore aggiunto Lucia Lotti della Procura di Roma, l'uomo è stato arrestato e ora dovrà rispondere di rapina aggravata. Il 16enne che lo ha denunciato ha raccontato di essere stato rapinato in via Quinto Publicio, di essere stato avvicinato e minacciato con una siringa e di essere stato derubato dei contanti che aveva con sé e dello smartphone che aveva in tasca. Nei mesi successivi gli investigatori sono risaliti al 39enne e lo hanno accusato anche di altre rapine commesse sempre nel quartiere. L'arrestato si trova agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Centocelle.