Il rapinatore nel supermercato di Tor Bella Monaca
in foto: Il rapinatore nel supermercato di Tor Bella Monaca

Hanno rapinato un supermercato Maury's in via Amico Aspertini, nel quartiere Tor Bella Monaca a Roma. A finire nei guai un quarantacinquenne e un cinquantanovenne, nullafacenti e con precedenti a proprio carico. I carabinieri li hanno fermati e portati nel carcere di Regina Coeli, dove uno di loro è rimasto dopo la convalida dell'arresto da parte dell'Autorità Giudiziaria e il rito direttissimo. A seguito di ulteriori accertamenti, i militari hanno scoperto che il cinquantanovenne era già sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, che aveva violato ed è stato anche denunciato per evasione.

Rapina al Maury's di Tor Bella Monaca

Secondo le informazioni apprese i fatti risalgono alla serata di sabato scorso, 21 marzo. Erano da poco trascorse le ore 18.30, quando uno dei due rapinatori ha fatto irruzione all'interno del supermercato, armato di pistola, con il volto parzialmente coperto da una mascherina e con il cappuccio in testa per camuffare la propria identità. L'altro è rimasto fuori a bordo di un'auto con il motore acceso, a controllare che non arrivasse nessuno e che il complice potesse agire indisturbato per mettere a segno il colpo. Il rapinatore all'interno dei locali ha minacciato la cassiera, puntandogli contro l'arma e l'ha costretta a consegnargli l'incasso, di 1400 euro. Una volta ottenuto quello cercava, l'uomo è scappato e, salito a bordo dell'auto, si è dato alla fuga insieme al suo complice. A dare l'allarme la dipendente che, sotto choc, ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine.

Arrestati i rapinatori di Tor Bella Monaca

Sul posto, ricevuta la segnalazione, sono intervenuti i carabinieri della Stazione Tor Bella Monaca, che li hanno rintracciati e arrestati. I militari sono risaliti alla loro identità esaminando le immagini riprese dall'impianto di videosorveglianza dell'esercizio commerciale. Li hanno raggiunti presso l'abitazione di uno, dove hanno trovato entrambi. Perquisito l'appartamento e l'auto, hanno rinvenuto e sequestrato gli abiti indossati dai due durante la rapina, una pistola Beretta 8000 Cougar, calibro 9×21, con matricola abrasa, una paletta rifrangente senza matricola, ma riportante segni distintivi del corpo della Guardia di Finanza e la somma contante di 800 euro in contanti.