Le immagini della rapina
in foto: Le immagini della rapina

Paura nella notte nel quartiere Marconi di Roma, dove due persone hanno compiuto una rapina all'interno di un bar in via Silvestro Gherardi, portando via circa 6mila euro. Secondo le informazioni apprese erano circa le 2.40 di oggi, martedì 6 luglio, quando un'auto a tutto gas ha sfondato la saracinesca e la vetrina del locale. Dopo essersi aperti una breccia dalla quale entrare, i due ladri hanno fatto irruzione all'interno del bar, dirigendosi verso un cambia monete slot e i cassetti di 3 o 4 slot-machine, che hanno completamente svuotato dell'incasso. Una volta raccolto tutti i soldi che potevano portare via, afferrando il bottino, si sono dati alla fuga, scomparendo nel buio della notte.

Rapina in un bar di Marconi

Ricevuta la segnalazione, sul posto sono intervenuti gli agenti dei commissariati Trastevere e San Paolo. I poliziotti hanno svolto gli accertamenti necessari al caso. All'esterno del locale c'era ancora la macchina utilizzata dai rapinatori per aprirsi una via d'accesso. Gli agenti hanno sequestrato l'auto, una Fiat Punto, che sottoporranno ad alcune verifiche, per cercare di risalire ai responsabili. I poliziotti stanno tentando di capire se qualcuno abbai assistito alla scena o visto qualche movimento sospetto, anche nelle vie limitrofe, mentre i due ladri scappavano per non essere scoperti. Nel frattempo hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona, che potrebbero aver immortalato il momento esatto in cui l'auto ha sfondato la saracinesca e forse, anche le sagome dei due autori del gesto. È caccia all'uomo.

L'appello dei residenti

I residenti si sono mobilitati per aiutare le forze dell'ordine a risalire ai responsabili. Sui gruppi Facebook di quartiere gli utenti hanno condiviso appelli per chiedere a chi abbia visto qualcosa di sospetto, di informare la Polizia, come il post di Massimiliano C: "Se qualcuno ha assistito, dato l'enorme fracasso durato circa 3 o 4 minuti ed è in possesso di ulteriori elementi come video o foto della targa del veicolo in fuga di questi delinquenti contatti la Polizia".