Un ragno violino (Foto Facebook)
in foto: Un ragno violino (Foto Facebook)

Il ragno violino, Loxosceles rufescens, è una delle sette specie di ragni che vivono in Italia. Da sempre presente nel Lazio e in Italia, questo piccolo aracnide che non supera i 10 millimetri è un temuto protagonista delle paure di molti e spesso presente sulle cronache dei giornali a causa del suo morso, che allarma e spinge a rivolgersi al pronto soccorso più vicino per scongiurare conseguenze impreviste. In un comunicato diffuso, il Centro Antiveleni dell'ospedale Gemelli ha informato i cittadini su come comportarsi se si dovesse entrare in contatto con un esemplare di ragno violino e cosa fare.

Cos'è il ragno violino

Il ragno violino è un animale schivo e solitario che vive soprattutto nelle zone di periferia delle grandi città o nelle case di campagna, trovando rifugio nelle crepe delle pareti, nei solai e dietro ai battiscopa. Il suo nome deriva da una macchia presente sul dorso, che ricorda la forma di un violino. Morde l'uomo perché ha paura e lo fa per difendersi, ma solitamente non si tratta di un animale aggressivo. Il suo veleno è di tipo necrotizzante e provoca nelle persone predisposte, una ferita che si presenta come un'ustione.

Il morso del ragno violino è mortale?

"Non esistono dati che comprovino che il morso del ragno violino è potenzialmente mortale per individui sani – ha spiegato il dottor Maurizio Paolo Soave del Centro antiveleni del Policlinico Gemelli – Nel 2015 e nel 2017 si sono verificati due decessi in Italia, ma sono stati causati dalle gravi patologie preesistenti dei due pazienti".

Cosa fare in caso di morso da ragno violino

Come spiega il dottor Soave, il morso di un ragno violino "nella stragrande maggioranza dei casi provoca solo arrossamento, prurito e irritazione, e non è necessario allarmarsi recandosi al pronto soccorso". Ciò che è opportuno fare invece è "consultare un Centro Antiveleni descrivendo le circostanze, i segni e i sintomi eventualmente presenti". Ma il rischio di complicazioni esiste: "In casi particolari il morso può provocare una lesione della cute di tipo emorragico e necrotico simile alla puntura di api, vespe, calabroni, e di animali marini".

Antidoti e farmaci per il morso del ragno violino

Secondo quanto informa il Centro Antiveleni dell'ospedale Gemelli non esistono antidoti o trattamenti farmacologici specifici. "Nei casi in cui si manifestano lesioni significative serve un trattamento farmacologico con antibiotici e cortisonici. In altri rari casi può essere necessaria la toilette chirurgica della lesione, ossia un trattamento per rimuovere il tessuto necrotico".