Virginia Raggi
in foto: Virginia Raggi

"Ricandidarmi? Questo è il momento di lavorare, non di parlare di poltrone", ha detto Virginia Raggi nel corso di un'intervista rilasciata a TeleRoma56. "In molti mi stanno chiedendo di ricandidarmi ma credo che questo sia il momento di continuare a lavorare a testa bassa proprio per il rilancio della nostra città e non di parlare di poltrone. Ricordiamoci che se noi facciamo rialzare le serrande e consentiamo alle attività economiche di riprendersi, si riprende la Capitale e se riprende Roma si riprende l'Italia: noi dobbiamo dare un segnale di coraggio, di speranza e di determinazione", ha sottolineato ancora la sindaca nel corso della stessa intervista. La prima cittadina, quindi, non ha né confermato né smentito la sua possibile ricandidatura alla poltrona del Campidoglio.

Nobili (Italia Viva): "Noi contro ricandidatura di Virginia Raggi"

"La posizione di Italia Viva su una possibile ricandidatura a sindaco di Roma di Virginia Raggi e' inequivocabile, noi siamo stati i primi a denunciare il suo fallimento e mai potremo sostenere una sua ricandidatura. Non sosterremmo neanche la candidatura di un altro esponente del Movimento 5 Stelle, come forse è pronto a fare il Partito democratico che, certo, non si può rimproverare di incoerenza, dal momento che la sua posizione, come abbiamo visto in questi mesi in Parlamento e nelle Regioni, è ormai di saldatura con i 5 stelle. Quando noi chiedevamo le sue dimissioni, Zingaretti ripeteva che invece la sindaca doveva continuare il suo lavoro", ha dichiarato Luciano Nobili, parlamentare di Italia Viva, ospite di Marco di Maio a IV live talk. Oggi anche Carlo Calenda, leader di Azione, ha detto no a una possibile ricandidatura di Raggi appoggiata anche dal centrosinistra: "Sarebbe un film dell'orrore".