Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio sarebbe pronto a "convocare un tavolo per il rilancio di Roma". Secondo i sindacati che hanno partecipato a una riunione con la sindaca oggi pomeriggio in Campidoglio, sarebbe stata la stessa Virginia Raggi ad annunciare la riapertura del tavolo con il governo, dopo quello che si era aperto nei mesi scorsi con l'ex ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda. Presenti alla riunione, riferisce l'agenzia AdnKronos, i rappresentanti dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, la sindaca Virginia Raggi e alcuni assessori della giunta.

"I problemi in campo sono sempre gli stessi: la gestione dei rifiuti, la mobilità e il grande tema del lavoro che coinvolge tra le altre le aziende Roma Multiservizi, RomaMetropolitane e le altre partecipate. Da tempo lamentiamo di non riuscire ad incontrare l'assessore al bilancio e al termine di questo incontro la sindaca si è impegnata ad aprire un tavolo proprio con Lemmetti per discutere di bilancio che ci auguriamo possano essere attivati nei prossimi giorni. Abbiamo inoltre detto che siamo stufi dei rimpalli di responsabilitàfra Comune e Regione. Su rifiuti e trasporti, ma anche sull'edilizia scolastica e altri temi, serve l'intervento di entrambe le Istituzioni. Basta con questo ping pong. È necessario attivare tavoli con la partecipazione di entrambe le istituzioni altrimenti siamo legittimati a pensare che sia in corso una guerra politica sulle spalle dei cittadini". Così in una nota congiunta i sindacalisti Michele Azzola, della Cgil, Paolo Terrinoni della Cisl e Alberto Civica della Uil.