707 CONDIVISIONI
Covid 19
10 Luglio 2020
13:47

Raggi al Bioparco visita le leoncine nate durante il lockdown: “Romani sceglieranno i loro nomi”

Durante i giorni del lockdown al Bioparco di Roma sono nate due leoncine, per la precisione due femmine di leone asiatico, una delle specie a maggior rischio di estinzione sulla terra. Fino al 28 aprile, data di nascita delle due cucciole, c’erano 500 esemplari circa in tutto il mondo. Al via lunedì il contest per trovare il nome alle due cucciole.
A cura di Enrico Tata
707 CONDIVISIONI
Le due leoncine nate al Bioparco – foto Bioparco di Roma
Le due leoncine nate al Bioparco – foto Bioparco di Roma
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Durante i giorni del lockdown al Bioparco di Roma sono nate due leoncine, per la precisione due femmine di leone asiatico, una delle specie a maggior rischio di estinzione sulla terra. Fino al 28 aprile, data di nascita delle due cucciole, c'erano 500 esemplari circa in tutto il mondo. La sindaca Virginia Raggi ha visitato le due leoncine e ha lanciato un contest per trovarle un nome a cui potranno partecipare tutti i romani, grandi e piccini. "La nascita di questi due cuccioli di leone asiatico è un'ottima notizia. Un vero e proprio simbolo di speranza e di rinascita. Il Bioparco di Roma è un posto unico, dove i nostri bambini possono imparare a conoscere gli animali e a rispettarli. Un luogo importante anche per la tutela e la salvaguardia di specie protette e in via di estinzione come quella di questi leoncini",  ha dichiarato la sindaca.

Da lunedì il contest per trovare il nome alle leoncine

Da lunedì sul sito e sui social del Bioparco sarà aperto il contest per scegliere il nome. Il Bioparco "ha riaperto il 29 maggio ma per tre mesi non ha potuto ospitare visitatori con conseguente calo della bigliettazione, invito tutti a tornare a vivere questo bellissimo spazio, perché gli animali hanno bisogno del nostro supporto". "Per ripartire stiamo organizzando aperture serali, cineforum pomeridiani per i bambini, centri estivi. E oggi lanciamo il concorso per dare un nome ai nostri leoncini: da lunedi' per una settimana si potra' dare il proprio voto all'interno di una rosa di nomi", ha spiegato il presidente della Fondazione Bioparco, Francesco Petretti. Il leone asiatico è la specie simbolo delle savane africane e un tempo popolava un territorio vastissimo dal Mar Mediterraneo fino all'India. Ora, come detto, ce ne sono solo 500 esemplari e tutti nella piccola riserva del Gir, India nord-occidentale. La loro esistenza è continuamente minacciata dai bracconieri e dalle attività degli esseri umani nei territori una volta abitati da questi felini. Il Leone asiatico e classificato dalla Iucn (Unione mondiale per la conservazione della natura) come animale in pericolo. Attualmente nelle strutture sono presenti circa 150 leoni asiatici.

707 CONDIVISIONI
31613 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni