Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una lite tremenda, una furiosa aggressione che ha richiesto l'intervento degli agenti della squadra volante che con difficoltà sono riuscite a separarle. Le protagoniste di questa vicenda sono due prostitute di origine nigeriana di 20 e 26 anni che ieri sera si sono picchiate violentemente a Frosinone, in zona Asi. Non si conoscono i motivi del diverbio tra le due, che hanno necessitato delle cure del pronto soccorso del vicino ospedale e hanno ricevuto vari giorni di prognosi. Di certo c'è che, per cause ancora sconosciute, la ventenne ha preso lo spray urticante che teneva nella borsetta e lo ha spruzzato nelle parti intime della 26enne che, per tutta risposta, ha iniziato a prenderla a bottigliate al collo e alla spalla, ferendola.

Frosinone, furiosa lite tra due prostitute: una denuncia per lesioni

La colluttazione tra le due giovani prostitute è stata molto violenta. I militari, che le hanno viste picchiarsi in mezzo alla strada, sono intervenuti per fermarle ma ci sono riusciti solo con molta difficoltà. A causa delle lesioni riportate dalla ragazza che ha spruzzato per prima lo spray urticante nelle parti intime dell'altra donna, si è reso necessario l'intervento dei sanitari del 118, che hanno dovuto portarla in ospedale, dove è stata curata al pronto soccorso. I medici le hanno dato quindici giorni di prognosi. La 26enne che ha colpito al collo la sua ‘rivale' con una bottiglia è stata denunciata per lesioni aggravate: solo per un caso fortuito non le ha reciso la carotide facendola morire dissanguata in mezzo alla strada. Gli inquirenti stanno lavorando per capire cosa sia successo tra le due e quali siano i motivi che hanno portato alla brutale aggressione.