Genitori che picchiano i professori. È quello che è successo ieri pomeriggio a un docente, 24 anni, di Aversa, al primo anno di esperienza come assistente tecnico del laboratorio di Disegno. L'insegnante era presente nel momento in cui veniva comunicata a due genitori la decisione di bocciare il figlio. Una notizia che la famiglia dello studente dell'Itis Di Vittorio Lattanzio di via Teano, sulla Prenestina, non ha preso bene: il padre lo ha aggredito e mandato all'ospedale con un trauma alla testa e alla schiena e un principio di soffocamento. L'uomo, infatti, dopo averlo preso a calci e pugni, ha tentato di strangolarlo.

Genitori che picchiano i professori

L'episodio di violenza si è svolto in questo modo: i genitori erano stati convocati dal collegio dei docenti per parlare con ila famiglia dello studente del fatto che il figlio non aveva ottenuto voti per essere promosso all'anno successivo e che dunque, avrebbe dovuto ripeterlo. I genitori si sono alzati in piedi, hanno iniziato a insultare i professori presenti. Il padre, preso dalla collera ha tentato di colpire alle spalle il preside che si stava allontanando dalla stanza. Il professore lo ha spostato per evitare che ricevesse i colpi e ha preso un pugno in faccia. Il padre, poi, si è accanito contro l'insegnante, colpendolo violentemente con calci e pugni. È caduto a terra senza riuscire a liberarsi dalla violenza e ha riportato traumi in diverse parti del corpo. Sul posto sono intervenuti i soccorsi che lo hanno trasportato in ambulanza all'ospedale.

Professore picchiato: le denuncia e il messaggio di solidarietà

Su Facebook tanti i messaggi di denuncia e di solidarietà al professore da parte degli utenti. "Oggi in Italia l'ennesima aggressione a un docente. La "colpa" è stata quella di essere presente nel momento in cui veniva comunicato ai genitori la non promozione del figlio…insulti minacce agli insegnanti presenti e al dirigente scolastico. A un tratto il padre dell'alunno passa ai fatti tentando di colpire alle spalle del preside. Il docente interviene spostando il Dirigente Scolastico e viene colpito in pieno volto. Il padre impazzito si accanisce sul docente che solo per un miracolo riesce a liberarsi dalla morsa assassina – scrivono su Facebook – Al docente portato in ospedale con l'ambulanza è stato riscontrato un trauma cranico rachide cervicale e segni di tentato soffocamento. Ora è sotto osservazione. Il docente in questione ha soli 23 anni, 24 ottobre, al suo primo anno di insegnamento. #basta ed ora che l'insegnante ritorni al centro dell'Istruzione. Un'istruzione pubblica efficiente che vigili a premiare il merito. Basta diplomifici per paura di essere perdente. Cambiamo l'istruzione diamo voce alle competenze, capacità diamo voce a quella linfa che da anni viene bistratta e offesa".