Una banale lite per il volume della televisione troppo alto è finita con un accoltellamento tra vicini di casa. Il grave episodio è avvenuto questa mattina intorno alle 7, nell'androne di un palazzo in via Pasquale II a Primavalle. A ferire il vicino con un coltello a serramanico è stato un anziano di 77 anni, che non sopportava più i rumori che provenivano dall'appartamento di fianco. Il vicino, un uomo di quarant'anni, non è fortunatamente in pericolo di vita: il 77enne lo ha colpito ma a una mano, e la lesione non è grave. Fermato poco dopo l'aggressione dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma intervenuti sul posto, è già stato sottoposto al processo per direttissima. Il ferito, invece, è stato medicato all'Aurelia Hospital e ha ricevuto dieci giorni di prognosi: la ferita non è grave.

Primavalle, accoltella il vicino per la tv: processato anziano

Tutto è cominciato questa mattina, quando le porte dell'ascensore del palazzo in via Pasquale II si sono aperte e i due vicini si sono trovati l'uno davanti all'altro. Da una parte il 40enne, dall'altra l'anziano con due moglie. I due hanno ricominciato a litigare, in particolare sul volume del televisore troppo alto del 40enne, che non faceva riposare adeguatamente l'anziano. I toni si sono accesi e il 77enne ha estratto dalla tasca un coltello a serramanico. La moglie ha provato a mettersi in mezzo e separarli, ma senza successo. Il marito è riuscito a ferire con un fendente il vicino alla mano, poi è fuggito, chiudendosi in casa. I carabinieri, chiamati dal 40enne, lo hanno rintracciato subito dopo. Il coltello a serramanico è stato trovato sul comodino dell'anziano e sequestrato, mentre l'uomo è stato processato per direttissima a causa dell'aggressione.