Caldo a Roma
in foto: Caldo a Roma

La prossima settimana – quella che va dal 22 al 28 luglio – sarà caratterizzata secondo le previsioni a Roma e nel Lazio da una nuova ondata di caldo e dal bel tempo. Già questo week end, e segnatamente nella giornata di oggi, le temperature sono state in rialzo, ma la prossima settimana in città arriveranno a sfiorare i 39 gradi. Effetto del rafforzamento dell'anticiclone africano che già da domani – lunedì 22 luglio – farà arrivare le temperature attorno ai 35° nonostante i venti moderati. I giorni successivi vedranno le temperature stabili e in rialzo, sia le massime che le minime: quest'ultime non scenderanno sotto i 23/25° anche di notte. La giornata da bollino rosso però dovrebbe essere quella di sabato 27 luglio quando la collina di mercurio arriverà a sfiorare i 40°.

Nuova ondata di caldo record dopo quella di giugno?

Quella in arrivo potrebbe essere una nuova ondata di caldo da record, dopo quella registratati a cavallo tra il mese di giugno e il mese di luglio. L'Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (Isac) del Cnr ha reso noto come quello scorso è stato il secondo mese di giugno più caldo in Italia dal 1800, anno da cui sono disponibili dati sulle temperature. Al primo posto il famoso giugno del 2003, quando si registrò una temperatura di oltre 3,3 gradi centigradi sopra alla media.

Le previsioni meteorologiche per l'Italia dal 22 al 28 luglio

"Una nuova avvezione di aria molto calda di matrice subtropicale raggiungerà l'Italia e l'Europa meridionale da lunedì 22, favorendo nuovamente un drastico aumento delle temperature, con picchi fino a 38/40°C sulla nostra Penisola, specie sulle aree interne delle regioni tirreniche, in Sardegna e sulle basse pianure del Nord". Spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Andrea Vuolo. "Anche questa volta siamo alle porte di una delle più intense e persistenti ondate di caldo degli ultimi anni per le Alpi e per la Pianura Padana dove  si tornerà verso i 30°C anche a 1.000-1.500 metri di quota sulle Alpi centro-occidentali, in particolare tra Piemonte, Valle d'Aosta, Lombardia e Trentino Alto Adige, con zero termico che andra' cosi' a sfiorare nuovamente i 4.800-5.000 metri. Le regioni meridionali e del medio-basso versante adriatico risulteranno invece più ai margini di questa avvezione di aria molto calda, dove però localmente si raggiungeranno i 35°C nei settori interni. L'anticiclone subtropicale potrebbe inoltre persistere – probabilmente – fin verso la fine di luglio, con cieli ben soleggiati e precipitazioni pressoche' assenti quasi ovunque, fatta eccezione per isolati e veloci acquazzoni pomeridiani sulle Alpi centro-orientali nel prossimo weekend".

Caldo in città: ecco quelle da bollino rosso

Secondo le previsioni picchi di 39/40°C in città come Firenze, Terni e Ferrara, 37/38°C su Alessandria, Asti, Vercelli, Novara, Pavia, Cremona, Lodi, Mantova, Rovigo, Vicenza, Verona, Piacenza, Parma, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Bolzano, Trento, Siena, Arezzo, Grosseto, Viterbo e Frosinone, 35/36°C su Torino, Cuneo, Milano, Bergamo, Como, Varese, Sondrio, Padova, Perugia, Roma, Caserta, Benevento, Foggia e Cosenza. "L'aria molto calda sarà accompagnata anche da tassi di umiditù piuttosto elevati soprattutto lungo le coste e sulla Pianura Padana, dove andrà ad aumentare di conseguenza anche il disagio bioclimatico, il quale potrebbe risultare nuovamente quasi estremo sulle aree urbane specie tra giovedà  e il prossimo weekend. Ci attendono inoltre nottate molto calde al Centro-Nord, con valori minimi notturni che faticheranno a scendere sotto i 20/23°C, talora anche sotto i 25°C nelle grandi città come Torino, Milano, Genova e Roma", conclude Vola.