Le previsioni meteo per martedì 23 luglio a Roma e nel Lazio registrano cielo sereno, sole e caldo intenso. Ciò sarà possibile grazie al grande ritorno dell'anticiclone africano sull'Italia e sulle regioni centrali. Le temperature miti alle quali siamo stati abituati i giorni scorsi, e che si sono mantenute per circa una settimana, stanno per abbandonarci, lasciando il posto al caldo intenso e all'afa che torneranno a tormentarci sia di giorno che di notte. L'anticiclone delle Azzorre, infatti, che porta con sé temperature più sopportabili e non al di sopra dei trenta centigradi, ha ormai perso influenza, permettendo una prorompente rimonta dell'aria africana. Gli esperti lo avevano previsto, preannunciando un nuovo picco di caldo verso la fine di luglio. In particolare, la settimana che va da lunedì 22 luglio a domenica 28 luglio sarà caratterizzata dal boom di caldo, nella Capitale e in tutti i capoluoghi di provincia. "Il tempo non farà altro che adeguarsi alla presenza dei valori di pressione molto alti assumendo un contesto praticamente di assoluta stabilità, salvo per qualche piccola eccezione" si legge sul portale de IlMeteo.it.

Previsioni meteo Roma e Lazio 23 luglio

Le previsioni meteo Roma e Lazio per martedì 23 luglio promettono sole e caldo intenso ovunque nella Regione. Nel dettaglio, per domani si registra un aria davvero bollente, con temperature che supereranno i 30 centigradi. Le città più calde saranno Roma, Frosinone e Viterbo, dove si attendono 35 centigradi, a seguire Rieti con 34 e per ultima Latina, che si posizione come capoluogo più ‘fresco' con 33 centigradi. Tuttavia questa nuova ondata di caldo pare che subirà presto una seconda battuta d'arresto. Dopo le due giornate più calde della settimana, che saranno mercoledì 24 e giovedì 25, già a partire da venerdì prossimo, si registrerà un parziale cedimento. L'anticiclone africano si indebolirà progressivamente a partire dal prossimo weekend di sabato 27 e domenica 28 luglio, quando le temperature torneranno ad essere di nuovo sopportabili.