Si chiama ‘Libere dolcezze' ed è un fagottino di pasta sfoglia con doppio ripieno, al latte e al cioccolato. E' una merendina realizzata dai ragazzi dell'Istituto penale per minorenni di Casal del Marmo a Roma. Si tratta del risultato finale del corso di pasticceria che hanno frequentato alcuni giovani per cinque mesi. Per ora la merendina potrà essere acquistata solamente all'edicola di fronte al Colosseo, ma l'idea è quella di distribuirla presto anche in alcuni ospedali di Roma.

Il fagottino, hanno spiegato i ragazzi, è "bianco e nero perché dentro di noi c'è una parte bella e una brutta".  "Anche questo è servizio pubblico: questo progetto nasce da una lunga tradizione di collaborazione tra la Asl e Casal del Marmo. E' un lavoro che ci arricchisce", ha dichiarato il direttore della Asl Roma 1 Angelo Tanese, che ha collaborato al progetto del corso di pasticceria.  Alla presentazione del progetto c'era anche il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti: "Questa non è una semplice merendina e non tutte le merendine fanno male. Questa ad esempio fa del bene. Perché? Perché viene preparata e confezionata dai ragazzi di un istituto penitenziario minorile di Roma. Diamo un’opportunità a questi ragazzi di riscattarsi e di essere utili, imparando un mestiere e rendendo vive le loro giornate di detenzione. Chi ha commesso un reato e si trova in carcere deve uscirne migliorato e non peggiorato".