Foto Facebook
in foto: Foto Facebook

Nessuna multa per la nonna che cuce e vende presine fatte all'uncinetto in strada nel quartiere di Prati. La signora Angela, 98 anni e in ottima salute, non ha ricevuto contravvenzioni per il suo mercatino di creazioni realizzate a mano. Fanpage.it ha contattato i vigili urbani, i carabinieri, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza: al momento della chiamata nessuno risultava essere intervenuto. Una notizia quella della multa alla nonna pubblicata su alcune testate nazionali e ripresa da politici che hanno condiviso il post sui loro profili social, commentandolo. Al figlio Stefano non risulta che la madre sia stata multata, non avendola vista rientrare a casa con verbali in mano: "Mia madre non è stata multata, ma credo che qualora la polizia locale decida di prendere provvedimenti sia una scelta giusta perché deve pagare come gli altri, anche se il suo è un hobby e lo fa per passione. Mamma passa il tempo tra la gente in strada mentre sono al lavoro, cucendo e vendendo le sue creazioni perché si sente utile e apprezzata – e continua con un sorriso – penso che una multa sarebbe l'unico modo per farla stare in casa, io non me la sento di costringerla, vuole essere libera". Nonna Angela resta seduta li, con la sua piccola bancarella a "sferruzzare" incantando tante persone che ogni giorno si fremano a guardarla.

Vende presine a Prati

La nonna che cuce in strada e vende presine a Prati è stata notata difronte al Tribunale e ha riscosso grande interesse. In tanti sono informati su di lei, su chi fosse e se avesse bisogno di aiuto. La signora Angela ha una grande passione, l'uncinetto, e con le sue preziose mani ha realizzato tante cose belle che mostra alla gente. La donna, di ben 98 anni, ha allestito un grazioso mercatino perché ama sentirsi attiva e stare in mezzo alle persone. Ha attirato l'attenzione di tanti che l'hanno vista sul marciapiede, da sola, seduta su una sedia e hanno pensato che si trattasse di una donna povera, che chiedeva l'elemosina.

L'intervento del figlio

"Mia madre non ha bisogno di aiuti economici, perché ha la pensione e ci sono io a prendermi cura di lei – ha spiegato il figlio Stefano a Fanpage.it – Cucire la fa sentire attiva e lo fa per lei, ha sempre amato le cose fatte a mano, come l'antiquariato e il cucito. Non vuole stare in casa ma uscire all'aria aperta e vedere il movimento delle persone che passeggiano in strada, che vanno al lavoro e, di tanto in tanto, fermarsi a guardarle. L'ho sempre lasciata libera". La signora Angela, gode di ottima salute, è autosufficiente e, nonostante l'età, non ha l'accompagno. "Sono stato avvisato da molti amici su una foto di mia madre che era finita su Facebook e che io non ho notato". Poi ha ringraziato le persone di buon cuore pronte a donare e le ha incoraggiate a farlo a chi realmente ha necessità.