Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Lo spacciavano per un centro di cultura olistica, ma in realtà dietro le pareti di un elegante palazzo a Prati si nascondeva tutt'altro tipo di attività, ossia un centro massaggi hot specializzato in ‘lingam'. Due donne di 52 e 39 anni sono state denunciate dalla polizia per sfruttamento della prostituzione, mentre un uomo (fidanzato di una delle due) è stato accusato di favoreggiamento. Aveva infatti tentato di avvisare le due titolari dell'attività dell'arrivo delle forze dell'ordine. Tutto è partito dalla denuncia di una donna maltrattata dall'ex compagno, che la perseguitava dopo la fine della loro relazione, e che era stata costretta ad andare a lavorare nel centro per raccogliere i soldi che l'uomo pretendeva in continuazione. Per entrare nel centro massaggi aveva dovuto superare un vero e proprio provino sessuale. Non volendo più sottostare ai ricatti dello stalker ha deciso di rivolgersi alla polizia, che ha fatto partire le indagini che hanno portato al sequestro del centro.

Prati, massaggi hot al centro di cultura: 300 euro a prestazione

Le attività del centro erano conosciute dai clienti tramite il passaparola e la ricerca in rete: sul sito, infatti, erano presenti foto di ragazze e ragazzi che poco lasciavano all'immaginazione rispetto al tipo di massaggio che avrebbero effettuato. Dopodiché, il cliente contattava le titolari dell'attività, che fornivano l'indirizzo del centro. Una volta arrivati i clienti, cui era garantito l'anonimato, potevano scegliere tra due tipi di prestazioni: una normale, dal costo di 100 euro, e una tantrica con la ragazza svestita. Le ragazze dovevano dare il 60% del ricavato della prestazioni alle proprietarie del centro. Prima di effettuare il blitz, gli agenti del commissariato di Ponte Milvio si sono appostati fuori dal palazzo, dove hanno parlato con dei clienti che hanno confermato la versione data dalla donna maltrattata. Dopodiché sono intervenuti: in quel momento all'interno dello stabile c'era un uomo e due ragazze che stavano lavorando. Fermate anche le due fondatrici dell'associazione olistica, che sono state denunciate.