Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Non ce l'ha fatta il comandante della nave da diporto battente bandiera britannica che ha accusato un malore ieri a Ponza. Nonostante i soccorsi tempestivi, l'uomo – Alberto Innocenti, originario di Viareggio – è deceduto all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina nella serata di ieri, poco dopo il suo arrivo al nosocomio. Il comandante, un 57enne che stava navigando dal Porto di Riva all'isola di Ponza su una nave da trenta metri, ha lanciato l'allarme nel pomeriggio di ieri, quando ha iniziato ad accusare un dolore molto forte al petto e al braccio sinistro. La richiesta, giunta alla sala operativa dell'Ufficio circondariale marittimo di Ponza, ha fatto subito attivare i soccorsi che si sono mossi verso l'imbarcazione per soccorrere in mare il comandante. Avendo sentito che accusava forti fitte al petto e al braccio, infatti, l'Ufficio marittimo di Ponza ha allertato subito il 118.

Ponza, Alberto Innocenti morto poco dopo l'arrivo in ospedale

I soccorsi sono giunti alla nave battente bandiera britannica poco dopo la chiamata. Qui hanno stabilizzato l'uomo e si sono mossi per tornare a Ponza, ma una volta giunto nel porto l'uomo è andato in arresto cardiaco. È stato rianimato e trasferito d'urgenza in elicottero all'ospedale Santa Maria Goretti di Latina. Poco dopo il suo arrivo però, la situazione si è aggravata e Innocenti è purtroppo deceduto a causa di un forte attacco: nonostante gli sforzi dei medici, il suo cuore ha cessato di battere e per lui non c'è stato nulla da fare.