Attimi di terrore per un ragazzo di 25 anni residente a Pomezia: nella notte tra l'11 e il 12 agosto una banda di ladri è entrata all'interno della sua abitazione, una villa tra Castagnetta e Cinque Poderi e ha rubato 200 euro in contanti e alcuni gioielli. Il giovane, figlio dei proprietari di casa in quel momento assenti, si trovava all'interno dell'abitazione quando è avvenuto il furto, e si stava rilassando alla fine del party in piscina che aveva organizzato con alcuni amici. Non si immaginava che una banda di rapinatori avesse deciso di fare irruzione nella villa proprio al termine della festa, con lui ancora all'interno della casa. E invece, così è stato. I quattro hanno forzato una porta finestra al piano terra, e intorno alle 3.40 sono entrati in azione: hanno raggiunto il giovane, terrorizzato da quanto stava accadendo, e lo hanno minacciato con un piede di porco e una pistola per farsi consegnare gioielli e denaro.

Pomezia, furto in villa: giovane minacciato con pistola

Il ragazzo ha dato ai ladri circa 200 euro in contanti e alcuni gioielli in oro. Dopo aver messo insieme il bottino, hanno chiuso il giovane in bagno e sono fuggiti. Il 25enne è riuscito a chiamare i carabinieri, che adesso indagano sull'accaduto e stanno cercando di individuare i rapinatori. Proprio all'inizio dell'estate, soprattutto nelle zone di Pomezia e Torvaianica, sono aumentati gli arresti per furti nelle abitazioni. Complice il periodo, molte persone vanno in vacanza lasciando le proprie abitazioni incustodite: ed è in questi periodi che i ladri agiscono per entrare e portare via ciò che trovano. Solo nel mese di giugno sono state arrestate tre persone per i furti commessi nella zona.