Prima un "botto" che ha fatto tremare le finestre di mezza città, poi le fiamme. Attorno alle 8.30 di oggi – sabato 15 febbraio – un'esplosione a cui è seguito un vasto incendio si è verificata all'interno di una cartiere alla periferia di Pomezia, comune a sud di Roma. Al momento dell'incendio all'interno dell'azienda Intercarta, il cui capannone si trova in via Naro e si estende per circa 7000 metri quadri, erano a lavoro diverse decine di operai nessuno dei quali da quanto si apprende è rimasto ferito o intossicato. L'azienda si occupa in particolare modo del recupero della carta pronta per essere riciclata.

La dinamica dell'incendio: si tratterebbe di un incidente

Una nube nera si è alzata dallo stabilimento industriale e l'odore di bruciato si è sparso su una vasta zona. Sul posto sono giunte le forze dell'ordine e tre squadre dei vigili del fuoco che sono a lavoro per spegnere l'incendio, con l'ausilio di altrettante autobotti. Il tempestivo intervento dei pompieri ha evitato che le fiamme si propagassero per tutta la cartiere, riuscendo a contenere l'incendio.  Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un incidente: il rogo sarebbe partito da un macchinario, in particolare un compattatore, su cui erano a lavoro diversi operai, che hanno immediatamente dato l'allarme.

Pomezia: fiamme alle case popolari

Vigili del fuoco a lavoro anche questa notte a Pomezia. Alle case popolari di via Singen, più precisamente in un appartamento della torre ‘C', si è sviluppato nel tardo pomeriggio un incendio. Sul posto i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Il rogo è scaturito da una lavatrice andata in cortocircuito da quanto si apprende.