Un parco pieno di giochi per far divertire i bambini. Una città come Roma dovrebbe essere ricca di posti del genere, che invece scarseggiano. Quando ci sono, invece, spesso sono lasciati all'incuria e al degrado. Al Pigneto c'è uno spazio verde in via Gentile da Magliano che adesso risuona delle grida e dei giochi dei più piccoli. Fino a qualche tempo fa era un ex campo da bocce deteriorato e abbandonato: la sua trasformazione non è però avvenuta per magia o grazie all'intervento delle istituzioni ma perché un gruppo di genitori – riuniti nell'associazione ‘L'Erbavoglio' – ha deciso di prendersene cura e renderlo vivibile. E adesso, dopo aver vinto un bando regionale, ha avviato una raccolta fondi per "trasformare quest’area verde in uno spazio sostenibile e ricco di stimoli, a misura di bambino/a, dove esplorare la natura per diventare grandi".

"L’associazione ‘L’Erbavoglio‘ ha partecipato al bando regionale DGR 850 del 12/12/2017 «Contributi per la manutenzione di aree verdi da parte dei cittadini» e…abbiamo vinto 17.250 euro! Con questo contributo, le competenze degli architetti di Bagstudio e il tuo sostegno, il progetto diventerà realtà", scrive l'associazione in un comunicato. "Ci mancano ancora 7mila, ma tra tutti ce la faremo". Nonostante abbia vinto il bando, infatti, L'Erbavoglio deve versare comunque una parte dei soldi per i lavori, e pagare le spese amministrative relative al cantiere, che inizia a marzo. I 7mila euro serviranno inoltre a completare i lavori di ristrutturazione, abbattere le barriere architettoniche e costruire nuovi giochi in legno per i bambini.

"Abbiamo bisogno di creare nuovi giochi adatti ai nostri cuccioli che crescono per dargli la possibilità di vivere in luogo verde ricco di stimoli che segue la loro crescita – continua l'associazione – Abbiamo bisogno di arrampicate, tunnel e percorsi sensoriali. Non vogliamo i soliti giochi che l’amministrazione abbandona dopo poco, ma giochi costruiti da noi con l’aiuto degli architetti di Bagstudio per creare nuovi paesaggi in cui vivere tante avventure".