Chi l'ha detto che il calcio non debba essere uno sport per donne? Non esiste legge scritta, norma imperativa o precetto morale che lo prevede, anzi, anche se ci fosse andrebbe contro i principi dello sport e della vita. Ne sanno qualcosa le ragazze di Milena Bertolini, che in questi giorni stanno stupendo l'intero pianeta grazie alle loro imprese nei mondiali di calcio femminile che si stanno disputando in Francia. Barbara Bonansea, Sara Gama e Elisa Bartoli sono solo alcuni dei nomi che in queste ore stanno circolando tra le appassionate di questo sport, in particolare a Roma e nel Lazio, con molte giovani calciatrici che stanno uscendo dal guscio del pregiudizio nei loro confronti. Le società della Capitale e dell'intera regione hanno dunque deciso di sfruttare questa scia positiva, mettendosi in proprio per promuovere l'organizzazione di scuole calcio femminili, per farle crescere nel terreno di gioco da loro amato con un pallone tra i piedi e con i guanti per parare come Laura Giuliani.

Le scuole di calcio femminile a Roma e nel Lazio

Una delle prime squadre a capire l'antifona con largo anticipo è stata l'As Roma, che in questi giorni ha organizzato un Open Day al centro sportivo Pio XI per tutte le ragazze interessate ad avvicinarsi al mondo del pallone. La Roma aveva già ufficializzato l'ingresso nel calcio femminile l'anno scorso, partecipando all'ultimo campionato con ottimi risultati. A farsi sentire c'è anche la Ss Lazio, che da qualche tempo ha deciso di valorizzare la sua polisportiva con un altro settore, quello del calcio femminile. L'aumento delle iscritte non si vede soltanto nelle società con nomi altisonanti, ma anche nel resto della regione. La domanda rispetto a due anni fa è cresciuta vertiginosamente, con quasi tutte le sezioni calcistiche del Lazio che si sono mosse per dare alle ragazze l'opportunità di giocare. Dall'Acqua Acetosa al campo Melli, fino alla Romulea, le squadre calcistiche capitoline hanno scelto di lasciare spazio alle Bonansea del futuro. Le cifre sono incredibili: nell'ultimo anno calcistico le donne tesserate per il comitato regionale laziale sono state circa mille, in base a quanto si apprende dal Corriere della Sera, ma il dato è decisamente destinato ad aumentare per l'onda azzurra che sta travolgendo tutta l'Italia.